Piano Transizione 5.0

Data

L’introduzione del Piano Transizione 5.0 rappresenta un’importante occasione di rinnovamento e progresso per le imprese italiane che desiderano investire nell’efficienza energetica e nella sostenibilità.

Con un fondo di 6,3 miliardi di euro per il biennio 2024-2025, il piano mira a sostenere le imprese nell’adozione di beni strumentali avanzati e sistemi per l’autoproduzione e l’autoconsumo di energia, spingendo verso una significativa riduzione dei consumi energetici.

Le risorse sono suddivise in 3,78 miliardi per i beni strumentali, 1,89 miliardi per l’autoconsumo e l’autoproduzione, e 630 milioni per la formazione.

Possono accedere al credito d’imposta tutte le imprese che effettuano nuovi investimenti in beni strumentali e sistemi per l’autoproduzione e l’autoconsumo di energia, con una riduzione dei consumi energetici pari ad almeno il 3% o il 5% a seconda dei casi. L’aliquota del credito d’imposta varia in base all’entità dell’investimento e al risparmio energetico conseguito, con un massimo del 45%. Per fruire dell’incentivo, le imprese dovranno produrre una serie di documenti, tra cui due certificazioni ex ante e ex post rilasciate da un valutatore indipendente. Il decreto attuativo, che dovrà essere emanato entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto-legge, definirà i dettagli della misura.

Garc Ambiente è in grado di affiancare le imprese nel percorso di efficientamento energetico, iniziando con uno Studio di Fattibilità per individuare l’intervento più adatto alle specifiche esigenze ed offrendo un supporto completo nella navigazione delle procedure burocratiche per l’ottenimento degli incentivi, dalla produzione della documentazione necessaria fino all’assistenza consulenziale per tutto il percorso.

Ottimizziamo le performance energetiche degli impianti esistenti, estendendone la vita utile e migliorando l’efficienza, oltre a offrire servizi di conduzione e manutenzione per assicurare che i nuovi sistemi energetici rimangano efficienti nel tempo, massimizzando il ritorno sull’investimento.

Attraverso il Piano Transizione 5.0, le imprese possono incrementare la loro efficienza energetica e abbattere i costi di gestione, contribuendo attivamente alla salvaguardia dell’ambiente.

Altri
articoli

Iscriviti alla newsetter di Garc Ambiente